Latest News About - Anisogramma anomala

 
Show/hide duplicate news articles.
Filter by countryfromabout
<<10<12345678910>>>10
 
Show/hide duplicate news articles.
<<10<12345678910>>>10

Tools

Load latest edition

Monday, September 27, 2021

2:15:00 PM CEST

Subscribe
RSS | MAP

Language Selection

For any category/filter, users can choose:

  1. the language of the categorized news items (e.g. fr and de to display only those news items in French and German)
  2. the language of the user interface (e.g. it for Italian)

In Top Stories, the user can display the largest clusters of news items for one language only (e.g. en shows all clusters in English)

Country Selection

Users can choose:

  1. country mentioned in the news item (articles about a country)
  2. country in which the news item was published (articles from a country)

Languages Collapse menu...Expand menu...Open help...

Select your languages

ab
ar
az
be
bg
bs
ca
cs
da
de
el
en
eo
es
et
fa
fi
fo
fr
ga
gl
ha
he
hi
hr
hu
hy
id
is
it
ja
ka
km
ko
ku
ky
lb
lo
lt
lv
mk
ml
mn
ms
mt
my
ne
nl
no
ny
os
pap
pl
ps
pt
ro
ru
se
si
sk
sl
so
sq
sr
sv
sw
ta
th
tr
uk
ur
vi
zh
all
Show additional languagesHide additional languages

Interface:

Quotes... Extracted quotes

Lana Popham said: “B.C.’s hazelnut industry is a hidden gem, and it’s very encouraging to see it growing steadily these past few years as a result of our hazelnut renewal program,” External link

news-gov-bc-ca Friday, September 24, 2021 5:56:00 PM CEST

Giorgio Maria Bergesio sottolinea: "Urgente un allargamento della piattaforma delle varietà di nocciole coltivata in Italia, promuovendo programmi di miglioramento genetico che coinvolgano le Istituzioni che hanno lavorato sul nocciolo in questi anni, con lo scopo di migliorare ulteriormente l’esistente introducendo caratteri di adattabilità e produttività che affianchino quelli qualitativi delle cultivar tradizionali”. Così il Senatore Giorgio Maria Bergesio, Lega Salvini Premier, intervenuto nella XVI Assise Nazionale della Città della Nocciola che si è svolta a Cortemilia domenica 22 agosto per raccogliere le proposte delle terre della nocciola, commenta la situazione attuale della corilicoltura in Italia. La coltivazione del nocciolo nel nostro Paese negli ultimi anni è stata interessata da una significativa espansione, con un aumento di 13.000 ettari (oggi la superficie coltivata è di 86.400 ettari) e da una crescita di consumi. Rimane concentrata nelle 4 storiche regioni produttrici: Piemonte e Lazio, dove le aree sono aumentate (passando rispettivamente da 12.142 ha e da 19.029 a 25.481 ha e 25.576 ha) e Campania e Sicilia. Ma anche al di fuori di esse l’interesse è in crescita. Per quanto riguarda le varietà italiane, sono ristrette ad un numero modesto di cultivar. D’altro canto il rinnovo varietale in Italia quasi non esiste, da un lato perché alcune cultivar sono molto valide qualitativamente e questo viene riconosciuto dal mercato, dall’altro perché al momento vi sono pochissime cultivar alternative a causa del limitato lavoro di miglioramento genetico e di valutazione varietale condotto in Italia. “L’assenza di strategie pubbliche di miglioramento genetico è un grave errore - (\*) -. Non solo perché la corilicoltura deve evolversi insieme con i cambiamenti climatici, tecnologici e sociali, ma anche perché la tendenza a restringere il panorama varietale coltivato è una condizione che potremmo pagare a caro prezzo qualora giungessero in Europa patogeni devastanti come il fungo Anisogramma anomala, agente dell’Eastern Filbert Blight, diffuso negli USA”. “Questo è tanto più urgente considerando che negli ultimi anni, la produzione di nocciole è risultata fortemente condizionata dalle anomale climatiche, sia eccessi di calore e scarsità di piogge che gelate primaverili - ribadisce il Senatore della Lega -. Questo, assieme al fatto che l’espansione della coltura non è stata preceduta dalle elaborazioni di una carta di attitudine alla coltivazione del nocciolo (tranne che nelle Regioni Emilia Romagna, Basilicata, Toscana, Lazio, Piemonte, Calabria, Veneto e Lombardia), rende urgente la messa a punto di strategie volte a mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici. Il deficit produttivo del 2019 e del 2021 dimostra l’esigenza di investire in ricerca, agronomica e genetica, per contenere l’alternanza produttiva e altri aspetti negativi di questa coltura”. Le problematiche legate al prezzo di vendite non devono essere sottovalutate. " External link

agricolae Wednesday, August 25, 2021 12:47:00 PM CEST

Most associated names

Daily number of articles in this category

Trend data not available for this selection.