Latest News About - Domestic Heating Emissions

 
Show/hide duplicate news articles.
Filter by countryfromabout
<<10<12345678910>>>10
 
Show/hide duplicate news articles.
<<10<12345678910>>>10

Tools

Load latest edition

Tuesday, March 19, 2019

10:42:00 AM CET

Subscribe
RSS | MAP

Language Selection

For any category/filter, users can choose:

  1. the language of the categorized news items (e.g. fr and de to display only those news items in French and German)
  2. the language of the user interface (e.g. it for Italian)

In Top Stories, the user can display the largest clusters of news items for one language only (e.g. en shows all clusters in English)

Country Selection

Users can choose:

  1. country mentioned in the news item (articles about a country)
  2. country in which the news item was published (articles from a country)

Languages Collapse menu...Expand menu...Open help...

Select your languages

ar
az
be
bg
bs
ca
cs
da
de
el
en
eo
es
et
fa
fi
fr
ga
ha
he
hi
hr
hu
hy
id
is
it
ja
ka
km
ko
ku
ky
lb
lo
lt
lv
mk
ml
mn
ms
mt
nl
no
pap
pl
ps
pt
ro
ru
rw
se
si
sk
sl
sq
sr
sv
sw
ta
th
tr
uk
ur
vi
zh
all
Show additional languagesHide additional languages

Interface:

Quotes... Extracted quotes

Edoardo Zanchini spiega: «È molto importante la sfida che‎ viene lanciata da Aiel e dalla filiera delle imprese del riscaldamento da legno. Perchè parla di innovazione e di risposte concrete ai problemi di produzione da fonti rinnovabili e di lotta all’inquinamento atmosferico. Dimostra come sia possibile costruire dei percorsi che responsabilizzino tutti i protagonisti di una filiera che è strategica per il nostro Paese, perchè va dalla gestione dei boschi fino all’industria della termica, ed è proprio di questo tipo di impegno che abbiamo bisogno per rendere il Piano energia e clima che il nostro Paese dovrà approvare a fine 2019 in via definitiva, davvero ambizioso e capace di accelerare nella lotta ai cambiamenti climatici» External link

greenreport Monday, March 4, 2019 3:59:00 PM CET

Raffaele Cattaneo explique: "Durant les pics de pollution, les particules secondaires --nées d'une réaction chimique entre l'ammoniaque issu de l'agriculture et l'oxyde d'azote issu des véhicules diesel-- représentent jusqu'à trois quarts des particules" External link

sciencesetavenir Thursday, February 28, 2019 1:33:00 PM CET

Raffaele Cattaneo says: "In the last ten years, the number of citizens using the train has doubled in Lombardy," External link

channelnewsasia Thursday, February 28, 2019 5:50:00 AM CET

Raffaele Cattaneo says: "In the last ten years, the number of citizens using the train has doubled in Lombardy," External link

pulse Thursday, February 28, 2019 5:21:00 AM CET

Edoardo Zanchini sottolineato: ”E’ molto importante la sfida che‎ viene lanciata oggi da Aiel e dalla filiera delle imprese del riscaldamento da legno. Perchè parla di innovazione e di risposte concrete ai problemi di produzione da fonti rinnovabili e di lotta all’inquinamento atmosferico. Dimostra come sia possibile costruire dei percorsi che responsabilizzino tutti i protagonisti di una filiera che è strategica per il nostro Paese, perchè va dalla gestione dei boschi fino all’industria della termica, ed è proprio di questo tipo di impegno che abbiamo bisogno per rendere il Piano energia e clima che il nostro Paese dovrà approvare a fine 2019 in via definitiva, davvero ambizioso e capace di accelerare nella lotta ai cambiamenti climatici” External link

meteoweb Wednesday, February 27, 2019 4:41:00 PM CET

Barbara Meggetto spiega: «Il modo più efficace per contrastare questo mix micidiale è agire per ridurre entrambi gli ingredienti – (\*) – con misure di progressiva limitazione dell’uso dei veicoli diesel, con buone pratiche per la gestione dei reflui zootecnici, che oggi sono molto poco diffuse, e anche con una politica agricola regionale che punti a ridurre l’impatto ambientale della propria zootecnia estensiva, senza dimenticare l’urgenza di estese politiche di riqualificazione energetica degli edifici, vere strutture energivore, soprattutto quelli ancora riscaldati con caldaie obsolete e privi di isolamento termico» External link

ecodallecitta Friday, February 22, 2019 3:03:00 PM CET

Gianpaolo Bottacin conclude: «Tanto per fare qualche esempio – aggiunge – visto che il 60% di PM10 è dovuto al riscaldamento domestico , in queste giornate la temperatura in casa dovrebbe restare sotto i 19 gradi . Ma è bene abbassare ulteriormente la temperatura quando si esce di casa. Così come è cosa utile che anche gli automezzi che rientrano fra quelli a cui è consentita la circolazione quando si fermano ad un semaforo spengano il motore . Tutto insomma può servire a limitare gli scarichi in atmosfera. Vedremo come si evolverà la situazione meteorologica – (\*) – ma nel frattempo stiamo valutando anche una convocazione straordinaria del CIS, il Comitato di Indirizzo e Sorveglianza in materia di inquinamento atmosferico , composto dai rappresentanti delle Province e dei comuni capoluogo» External link

247libero Friday, February 22, 2019 9:04:00 AM CET

Raffaele Cattaneo affermato: “Sono tutti temi concreti – (\*) – che rendono evidente come ci sia la volonta’ comune di combattere l’inquinamento e non rendere impossibile la mobilita’, utilizzando la leva degli incentivi e non quella dei divieti” External link

meteoweb Wednesday, February 20, 2019 5:28:00 PM CET

Raffaele Cattaneo concluso: “Ci aspettiamo fatti concreti – (\*) – soprattutto risorse economiche ulteriori per sostenere le politiche regionali e un sostegno da parte dell’Unione europea che tenga conto delle specificita’ orografiche e meteo climatiche del Bacino Padano che rendono per noi particolarmente difficile rispettare i limiti imposti da dall’Unione” External link

meteoweb Wednesday, February 20, 2019 5:28:00 PM CET

Raffaele Cattaneo concluso: "Ci aspettiamo fatti concreti - (\*) - soprattutto risorse economiche ulteriori per sostenere le politiche regionali e un sostegno da parte dell'Unione europea: tenga conto delle specificità orografiche e meteo climatiche del Bacino Padano che rendono per noi particolarmente difficile rispettare i limiti imposti" External link

news-yahoo-it Wednesday, February 20, 2019 4:00:00 PM CET

Raffaele Cattaneo affermato: "Sono temi concreti - (\*) - che rendono evidente come ci sia la volontà comune di combattere l'inquinamento e non rendere impossibile la mobilità, utilizzando la leva degli incentivi e non quella dei divieti" External link

news-yahoo-it Wednesday, February 20, 2019 4:00:00 PM CET

Angelo Gentili continuato (about Angelo Gentili): “Come altre città italiane – ha dichiarato Angelo Gentili della segreteria nazionale di Legambiente – anche Grosseto deve necessariamente cambiare passo. Le auto che circolano in città sono troppe e il loro numero deve essere ridotto in maniera drastica, adottando misure restrittive tra cui, ad esempio, le zone 30, le ztl, i parcheggi scambiatori e il potenziamento delle aree pedonali e delle piste ciclabili. Serve ridurre le emissioni e serve farlo presto. Ciò lo si può fare – (\*) – anche attraverso la realizzazione di un piano del traffico che premi la ciclabilità, il trasporto pubblico, le zone 30 e le aree pedonali. Solo così i cittadini potranno vivere davvero meglio” External link

ilgiunco Friday, January 25, 2019 12:04:00 AM CET

Angelo Gentili concluso: “Considerando che anche la città di Grosseto ha superato i limiti dell’ozono, Legambiente torna a chiedere azioni puntuali e concrete al fine di arginare questa deriva a dir poco preoccupante. Bene il PUMS che sta realizzando il Comune di Grosseto e che rappresenta lo strumento migliore da adottare – (\*) – ma è prioritario e urgente ridurre il numero delle auto circolanti e puntare sul trasporto sostenibile in maniera significativa per migliorare la qualità della vita e perdersi cura della salute dei cittadini” External link

ilgiunco Friday, January 25, 2019 12:04:00 AM CET

Sergio Costa affermato: "Il protocollo che abbiamo sottoscritto oggi - (\*) - rappresenta un importante passo in avanti in direzione della tutela dell'ambiente e della qualità della vita dei cittadini. Il tema della difesa dell'ambiente rappresenta per questo Governo un punto centrale della nostra azione. In questo caso devo sottolineare anche il positivo rapporto di collaborazione con il governo regionale, con il quale abbiamo condiviso un comune obiettivo: la tutela della salute dei cittadini e del territorio che per noi viene prima di ogni cosa. Inoltre, anche se si tratta di un atto che riguarda uno specifico territorio, assume un valore di rilievo europeo perché contribuisce a superare quelle criticità che, proprio sulla questione relativa alla qualità dell'aria, hanno determinato, da parte dell'Unione Europea, la procedura di infrazione nei confronti dell'Italia" External link

247libero Friday, December 14, 2018 2:23:00 PM CET

Fabrizio Bianchi ammesso: «non possiamo dare risposte con questi dati. Lo studio condotto è di tipo ecologico, descrittivo, ne serve uno eziologico per capire le cause» External link

primopianomolise Wednesday, November 14, 2018 3:48:00 PM CET

Fabrizio Bianchi precisato: «letteratura scientifica è concorde che tali malattie sono legate all’inquinamento ambientale, ciò è ampiamente documentato dall’Organizzazione mondiale della Sanità, ma non possiamo dire che siano da mettere in relazione in modo biunivoco. Questo studio – (\*) – dà una traccia ma non dice quale sia la responsabilità esatta. Occorre indagare. Comunque, anche per i ricoveri in ospedale c’è un eccesso rispetto al resto del Molise sia per le malattie cardiovascolari che circolatorio che respiratorio. Non è una situazione di disastro ma sussistono elementi di rischio degni di preoccupazione» External link

primopianomolise Wednesday, November 14, 2018 3:48:00 PM CET

Marco Alvera scrive: “Il gas naturale e il biometano offrono grandi vantaggi: rispetto ai carburanti tradizionali, i veicoli alimentati a CNG (gas naturale compresso) abbattono quasi del tutto le emissioni di particolato e ossidi di azoto e riducono sensibilmente l`anidride carbonica” External link

startmag Wednesday, October 31, 2018 2:02:00 PM CET

Alberto Valmaggio sottolinea: “In termini pratici - (\*) - questa situazione se non affrontata con provvedimenti appropriati, oltre all’aumento del numero delle morti per il perdurare degli inquinanti in atmosfera, potrebbe costare al Piemonte una multa tra gli 80 e i 100 milioni di euro. Importo rilevante che ricadrebbe nelle tasche dei cittadini. Non esistono riferimenti normativi europei o nazionali che prevedano il ricorso all’abbruciamento come strumento sanitario o fitosanitario anche per affrontare casi di epidemie. Attualmente, infatti, esistono strumenti più efficaci in grado di evitare i rischi sanitari che, al contrario, risultano maggiori proprio con la pratica del bruciare materiale vegetale nei boschi” External link

lastampa Tuesday, October 30, 2018 10:22:00 AM CET

Daily number of articles in this category

Trend data not available for this selection.